La Festa delle Ciliegie giunge alla VI Edizione.

La Festa delle Ciliegie giunge alla VI Edizione.

La Festa delle Ciliegie è ormai diventato un appuntamento da non perdere nel ricco...

La Bandiera Blu Continuerà a Sventolare sui Mari Rosetani.

La Bandiera Blu Continuerà a Sventolare sui Mari Rosetani.

Roseto Capo Spulico si riconferma nell’olimpo delle località balneari...

Accoglienza a Porte Aperte a Roseto Capo Spulico

Accoglienza a Porte Aperte a Roseto Capo Spulico

Lo Sprar di Roseto Capo Spulico apre le sue porte alla cittadinanza e al mondo delle...

La Nuova SS106 si Farà, Soddisfazione dei Sindaci dell'Alto Jonio

La Nuova SS106 si Farà, Soddisfazione dei Sindaci dell'Alto Jonio

L'approvazione da parte del Cipe del progetto definitivo del Terzo Megalotto della SS 106 segna...

  • E'stArt 2018 - Ecco il Programma dell'Estate 2018!

    E'stArt 2018 - Ecco il Programma dell'Estate 2018!

    Sabato, 21 Luglio 2018 08:44
  • La Festa delle Ciliegie giunge alla VI Edizione.

    La Festa delle Ciliegie giunge alla VI Edizione.

    Giovedì, 31 Maggio 2018 21:19
  • La Bandiera Blu Continuerà a Sventolare sui Mari Rosetani.

    La Bandiera Blu Continuerà a Sventolare sui Mari Rosetani.

    Lunedì, 07 Maggio 2018 16:11
  • Accoglienza a Porte Aperte a Roseto Capo Spulico

    Accoglienza a Porte Aperte a Roseto Capo Spulico

    Martedì, 13 Marzo 2018 21:25
  • La Nuova SS106 si Farà, Soddisfazione dei Sindaci dell'Alto Jonio

    La Nuova SS106 si Farà, Soddisfazione dei Sindaci dell'Alto Jonio

    Lunedì, 05 Marzo 2018 20:50

I Nostri Ultimi Scatti...


Il Granaio

In occasione della consegna del Feudo di Roseto al nuovo proprietario Gaetano Ferrari, il delegato del Sacro Regio Consiglio ha lasciato –come risulta dal libro Roseto nella Storia di S. Lizzano- questa descrizione (5 maggio 1792): “di là siamo passati alla marina nelle sponde del mar Jonio dove sta edificato il Castello di Roseto…; dopo di che, ci siamo portati nel magazzino attiguo al castello, ben coverto a due ali e ben grande, ad uso di conservar vettovaglia”.

 

Dall’esame delle arcate interne di detto magazzino si evincono ancora oggi dei resti di acquasantiere con delle croci che dimostrano come precedentemente il manufatto fosse un vecchio luogo di culto cristiano.

Nel tempo fu adibito a deposito di resina e, si narra, fu incendiato nei primi anni del ‘900 per non si sa quali motivi; dolo o causa accidentale.

e-max.it: your social media marketing partner

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.